Gargano

Il Gargano si erge sull’Adriatico come imponente promontorio. Nel 1991 il “Sperone dello Stivale“ venne dichiarato Parco nazionale ed é assieme alla costa, dalla bellezza travolgente, ed ai suoi luoghi medievali così affascinanti, una delle zone preferite per le vacanze della Puglia. Le spiagge sono tra le più pulite di tutta la regione. I sentieri della Foresta Umbra si fanno strada tra le ombre di vecchissimi alberi giganteschi.

 

Su una superficie che é appena l‘ 1%  del territorio nazionale, il Gargano offre ben il 40% di tutte le specie di piante che ci sono in Italia, tra queste si contano ben 85 qualità di orchidee. Nella parte sud del Gargano si apre il Golfo di Manfredonia, con le saline più grandi d’Europa, luogo dove nidificano migliaia di fenicotteri.


Cultura

Il Sud Italia regala non solo un clima mite quasi tutto l’anno, ma anche, grazie al sole splendente, un’incredibile quantità di frutti, verdure, vini e, non da ultimo, un magnifico olio d’oliva, l’“oro liquido“ della Puglia. La regione, con i suoi 40 milioni di ulivi, offre il 40% della produzione totale italiana d’olio d’oliva. Grazie anche ai moltissimi prodotti ittici ed alla carne, la cucina del Gargano vanta una fama di primissimo piano.

Questa fama ci fa da guida anche nei nostri tour in bicicletta e possiamo gustare dei ‚singletrail‘ culinari assai particolari. Nel corso del nostro tour visitiamo anche il pescatore sul „trabucco“, uno strumento di pesca che risale agli inizi del 19. secolo, oppure la Masseria, un borgo contadino assai antico alle porte di Vieste, dove il caciocavallo viene prodotto seguendo l’antica ricetta tradizionale. Assolutamente imperdibile é la visita all’antico frantoio del 13. secolo. E poi come non ricordare le orecchiette, famose anche all’estero, forse la pasta pugliese per eccellenza, che da queste parti le donne preparano ancora a mano. «Buon Appetito».